Machine Translation: 5 domande a cui rispondere prima di usarla

La Machine Translation offre vantaggi non indifferenti nella localizzazione dei contenuti. Nel corso del tempo si è evoluta al punto da essere in grado di gestire in modo efficace testi complessi! Ciononostante, come ogni strumento, è adatta ad alcune applicazioni e poco performante su altre.

Come puoi decidere quando usare la Machine Translation? In uno scorso articolo abbiamo parlato dei suoi vantaggi e svantaggi. Oggi vedremo 5 domande che ti aiuteranno a capire rapidamente se è il caso di sfruttare la Machine Translation per il tuo prossimo progetto di traduzione!

 

1. Il contenuto è creativo o tecnico?

Come sappiamo, quando i contenuti da tradurre sono più tecnici o “letterali” la Machine Translation è la scelta ideale. Questo strumento lavora molto bene con materiale come documenti legali, libretti di istruzioni o testi generici.

D’altra parte, contenuti che richiedono una certa creatività o una padronanza assoluta delle sfumature di una lingua sono più adatti a un traduttore umano. Se devi localizzare un testo che ha un obiettivo di conversione, ad esempio, non ti conviene usare la Machine Translation.

 

2. Il contenuto è facilmente scansionabile ed editabile?

La qualità dell’output della Machine Translation dipende in buona parte dalla qualità del materiale in ingresso. Questo è un concetto generale che vale anche per la traduzione umana ma è ancora più importante quando il compito deve essere svolto da una macchina.

Preparare e organizzare i contenuti da tradurre richiede tempo e quindi ha un costo. Tra le cose che devi valutare c’è il capire se puoi permetterti questa operazione preliminare. Se non puoi farlo, non devi scegliere la Machine Translation!

 

3. Puoi far leva sulla Translation Memory?

 La Translation Memory aiuta chi si occupa di localizzare i contenuti (macchina o persona che sia) a lavorare più velocemente mantenendo uno stile coerente e preciso. Uno strumento di Machine Translation può usare questo database per gestire correttamente testi altamente tecnici o con una terminologia specifica.

 

4. La lingua target è adatta?

Come abbiamo detto, i sistemi di traduzione automatica si stanno evolvendo sempre di più, soprattutto grazie a innovazioni come la Neural Machine Translation.

Ciò non significa che le loro performance siano sempre uguali. Alcuni idiomi sono pessimi candidati per la Machine Translation: questo avviene quando le risorse disponibili in quelle lingue sono poche. Alcuni esempi sono i dialetti e le lingue parlate da piccole comunità.

 

5. Qual è l’obiettivo del testo?

La prima domanda che abbiamo esaminato riguardava il tipo di contenuto. Abbiamo visto che i testi creativi hanno bisogno di un tocco umano per rendere al massimo. Lo stesso discorso vale per l’obiettivo che il testo si pone!

Se vogliamo catturare l’attenzione dei lettori, trasmettere un messaggio emozionale o spingere all’azione possiamo fare leva su tutte le sfumature e i modi di dire di una lingua. I sistemi di Machine Translation non hanno questa sensibilità quindi tendono, giustamente, a essere poco “umani”. L’obiettivo del materiale che devi tradurre guiderà la tua scelta del metodo più adatto per affrontarlo.

 

Le 5 domande che abbiamo esaminato in questo articolo ti aiuteranno a capire se la Machine Translation è la scelta giusta per localizzare il tuo prossimo contenuto.

Hai bisogno di aiuto per il tuo prossimo progetto di traduzione? Contattaci per un preventivo gratuito!

No Comments

Post A Comment